Il Viadotto Italia


Nella foto: il Viadotto Italia (http://it.wikipedia.org/wiki/Viadotto_Italia). Qui è possibile scaricare un depliant illustrativo dell'opera.


domenica 30 marzo 2014

Verifica espulsione dei pannelli di tamponatura

Foglio di calcolo Excel per la verifica dell'espulsione dei pannelli di tamponatura sotto azione sismica.







Versione 1.00

Versione 1.01
  • Corretta l'unità di misura relativa al valore di σ0 (cella J191). Nella precedente versione l'unità di misura era erroneamente espressa in N/cmq anziché in N/mmq.
  • Corretta la formula per il calcolo del momento resistente nelle ipotesi di calcolo 1 e 2 (ex celle J201 e J208, ora celle J197 e J204).

Versione 1.02
  • Inseriti commenti in alcune celle del foglio di calcolo.
  • Corrette alcune imperfezioni a livello grafico e di impaginazione.
  • Inserita la formattazione condizionale per il controllo del colore del testo e delle celle A199, A206 e A213.

Versione 1.03
  • Inserita la procedura per il calcolo automatico della resistenza caratteristica a compressione del pannello di tamponatura.

Versione 1.04
  • Perfezionata la procedura per il calcolo automatico della resistenza caratteristica a compressione del pannello di tamponatura.
  • Corrette alcune imperfezioni a livello grafico e di impaginazione.

Versione 1.05
  • Inseriti dei segnalatori di errore relativi al valore che può assumere H (cella J143), h (cella J144) ed s (cella J152).
  • Rivisti in parte i contenuti testuali presenti all'interno del foglio di calcolo.

Versione 1.06
  • Corretta un'anomalia presente nel calcolo del coefficiente di amplificazione stratigrafica SS.

Versione 2.00
  • Inserita la verifica dei pannelli di tamponatura in termini di contenimento del danno.
  • Inserita la possibilità di effettuare la verifica fino ad un massimo di 40 pannelli di tamponatura.
  • Corrette alcune imperfezioni a livello grafico e di impaginazione.
  • Rivisti in parte i contenuti testuali presenti all'interno del foglio di calcolo.

Versione 2.01
  • Inserite nel foglio di calcolo delle macro che permettono di cancellare la colorazione delle celle di input prima delle operazioni di stampa dei risultati e di ripristinare la colorazione delle stesse in qualsiasi momento.
  • Corrette alcune imperfezioni a livello grafico e di impaginazione.
  • Estesa la possibilità di effettuare le varie verifiche fino ad un massimo di 44 pannelli di tamponatura (tabella di output contenuta interamente su una sola pagina formato A4).
  • Corrette ed automatizzate nella Tabella 1 le modalità di inserimento del valore di H.
  • Inserita nella Tabella 2 la possibilità di inserire manualmente il valore di T1 al fine di poter procedere alla verifica dei pannelli di tamponatura in maniera completa anche in altre direzioni.

  • Inserita la possibilità di effettuare il calcolo (in forma semplificata) anche per pannelli di tamponatura di forma trapezoidale e/o triangolare
  • Automatizzata la procedura di eliminazione della colorazione delle celle di input prima delle operazioni di stampa dei risultati e di ripristino della colorazione stessa mediante l'introduzione di appositi pulsanti che eseguono le macro assegnate
  • Rivisti in parte i contenuti testuali presenti all'interno del foglio di calcolo
  • Corrette alcune imperfezioni a livello grafico e rivista in parte l'impaginazione della relazione
  • Corretta anomalia che si verificava nel foglio di calcolo nel momento in cui si provvedeva ad effettuare la verifica di un solo pannello di tamponatura

14 commenti:

  1. Veramente utile e fatto bene. Grazie Gaetano.
    Ciao.
    Carlo Sigmund

    RispondiElimina
  2. Tale foglio di calcolo è utilizzabile anche per tamponature diverse dalla muratura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende da cosa intendi dire con questa domanda, in quanto almeno teoricamente in qualche caso si potrebbe utilizzare, sempre che siano rispettate le ipotesi di base e che il pannello possa comportarsi secondo uno dei tre cinematismi considerati. Penso comunque che il foglio dovrebbe essere comunque adattato al caso specifico e non essere utilizzato così come si presenta.

      Saluti

      Gastab

      Elimina
  3. salve, il programma è fatto molto bene, le volevo chiedere se fosse possibile avere la pawssword per poterlo modificare a mio piacimento e renderlo più utile ai miei scopi. Grazie mille dell'attenzione

    RispondiElimina
  4. Spiacente, mon si effettua in alcun caso l'invio dei fogli di calcolo sprovvisti della relativa password di protezione.

    Saluti

    Gastab

    RispondiElimina
  5. Salve, si possono scaricare i fogli di calcolo.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo! Basta cliccare sul numero dell'ultima versione del foglio di calcolo (di colore verde)

      Elimina
  6. Mi perdoni ing, ma nelle foto postate non riesco a capire come calcola il valore di T1 (Periodo di vibrazione della.struttura in direzione ortogonale alla tamponatura)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il valore da Lei richiesto non viene calcolato in automatico dal foglio di calcolo, ma deve essere estrapolato dai tabulati di calcolo ed inserito nell'apposita cella come dato di progetto!

      Saluti

      gastab

      Elimina
    2. Grazie Ing. Considerato però che nel mio caso non devo fare l'analisi globale dell'edificio, ma.solo la verifica locale dell espulsione dei pannelli di tamponatura, si potrebbe utilizzare come formula per calcolare approssimativamente T1, la formula suggerita dalle NTC al Cap. 7.3.3.2.(analisi lineare statica) T1=C×H^3/4?

      Elimina
    3. Si, in questo caso è possibile applicare la formula citata per una stima del valore di T1, purché ciò avvenga nel rispetto delle ipotesi di cui al paragrafo 7.3.3.2 delle NTC

      Elimina
  7. Buona sera nel caso in cui dovessi avere una verifica non soddisfatta e volessi applicare delle reti antiribaltamento nella fascia alta della tamponatura e negli angoli come posso verificarle? grazie

    RispondiElimina
  8. La verifica in oggetto non ha, a mio modesto parere, alcun senso pratico. Non a caso il paragrafo C7.3.6.3 della circolare riporta testualmente: "La prestazione consistente nell’evitare collassi fragili e prematuri e la possibile espulsione sotto
    l’azione della Fa delle tamponature si può ritenere conseguita con l’inserimento di leggere reti da
    intonaco sui due lati della muratura, collegate tra loro ed alle strutture circostanti a distanza non
    superiore a 500 mm sia in direzione orizzontale sia in direzione verticale, ovvero con l’inserimento
    di elementi di armatura orizzontale nei letti di malta, a distanza non superiore a 500 mm". Qualora si effettuino gli interventi proposti secondo le modalità descritte, quindi, le verifiche devono intendersi soddisfatte, e il possibile cinematismo della parete sicuramente diverso da quello applicabile alla parete considerata senza rete da intonaco.

    RispondiElimina